La ParrocchiaMadonna delle Grazie del Rivao

parrocchia

CAMPO INVERNALE MONTECARELLI (FAELLA)

Per il secondo anno consecutivo Il Gruppo Giovani Rivaio ha trascorso i primi giorni di gennaio (dal 2 al 5) presso la chiesa e casa di Montecarelli, tra Pian di Sco’ e Faella, tra le balze del Valdarno, per il campo invernale “Winter 2020”.

Un campo che non si è svolto tanto in casa quanto abbastanza in tour; in effetti il secondo giorno abbiamo raggiunto dal Valdarno la Valle del Casentino, attraverso Vallombrosa e il passo della Consuma, piu’ precisamente il Molino di Bucchio, tra Stia e Londa.

Il mulino risalente al XIII sec. ha funzionato fino al 1960. L’interno non ha subito trasformazioni ed ha mantenuto tutto il fascino del tempo che fu. E’ entrato a far parte dei luoghi di pregio dell’Ecomuseo del Casentino e tutta la storia ci e’ stata spiegata egregiamente dalla signora Carla. Finita la spiegazione il marito Claudio aveva per noi infornato pane e ciacce e abbiamo fatto pranzo nella cucina ottocentesca, lasciandoci veramente a bocca aperta per la bellezza della stanza, delle suppellettili a noi a volte sconosciute, del grande focolare e per la bonta’ del pranzo.

La giornata successiva invece ci e’ venuto a trovare Don Danilo ed in mattinata abbiamo insieme passato un’oretta in formazione. Dopo il pranzo dietetico “da atleti” gentilmente preparato da Remo ed Angela, abbiamo accompagnato i nostri amici della Castiglionese a giocare a S. Firmina per una partita di campionato, egregiamente vinta 2 a 1 sotto gli occhi del resto del Gruppo Giovani, che gioiosamente sosteneva la squadra.

La domenica 5 ha visto il gruppo ritornare verso Castiglioni, dopo la S. Messa di P. Emanuele che e’ rimasto con noi tutto il tempo del Campo, la consegna del regalino, le consuete pulizie della casa ed il pranzo finale.

Il gruppo continua a trovarsi tutti i giovedi al Rivaio e quindi…. Buon lavoro e buon anno ragazzi!!!

Gli animatori

Piccola parentesi fuori Castiglioni per i ragazzi del Rivaio del Gruppo Giovani 2016.

Anche quest’anno si e’ svolto un mini campo nei giorni 2-3-4 gennaio 2019 questa volta in Valdarno, tra i paesi di Faella e Pian di Sco’, per la precisione nel borgo di Montecarelli.

Ci aspettava una casa nuova per noi, attaccata ad una chiesa, nel mezzo delle Balze del Valdarno: antiche formazioni rocciose che risalgono a circa 100.000 anni fa, quando si verificò l’incisione della crosta che delimitava il lago nella zona di Incisa in Valdarno. Da lì le acque defluirono dalla vallata in direzione di Firenze per mezzo dell’Arno. La conseguenza di tutto ciò fu che, sia l’Arno che i suoi affluenti, cominciarono ad erodere i sedimenti precedentemente depositati nel fondo del lago formando sedimenti argillosi modellati anche dagli eventi atmosferici.

Il primo pomeriggio di permanenza siamo subito corsi ad una pista di pattinaggio, questa volta quella di Terranuova Bracciolini. Se pur la temperatura era freddina molti di noi si sono scaldati con corse e piroette nella pista di ghiaccio.

Il giorno dopo invece abbiamo occupato tutta la mattinata con la splendida formazione di Don Danilo che ci ha raggiunti da S. Giovanni Valdarno ed e’ rimasto con noi fino a dopo pranzo. Nel pomeriggio invece visita al paese di Loro Ciuffenna con il fiume che attraversa il paese e crea spettacolari paesaggi.

A circa due chilometri da Loro Ciuffenna, dopo una deviazione sulla strada dei Setteponti si trova il minuscolo borgo di Gropina, con la più antica pieve romanica del Valdarno intitolata a San Pietro, dichiarata monumento nazionale, le cui prime notizie risalgono all’anno 780. P. Emanuele ha fatto da guida alla nostra visita, spiegandoci l’interno e l’esterno della pieve.

Anche quest’anno un ringraziamento particolare ai nostri cuochi Remo e Angela, che ci hanno deliziato ancora una volta con le loro succulenti pietanze!

Un saluto particolare ed un ringraziamento a Don Daniel di Faella che ha reso possibile questo nostro piccolo campo invernale. Alla prossima!!!

 

                                                                                                                      Fabio e gli animatori

giovani faella 2019 2giovani faella 2019 3giovani faella 2019 4

Quando, Dove, Come, Perchè..........

...e canta con noi questa vita - 15/03/2015

Il Foglio



Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Nato, pare, da un suggerimento di E. Pietraforte, giornalista della Nazione.
Già dal 1964 il parroco dava alle stampe un "foglio" con cadenza quindicinale e lettere circolari.
E' del 1967 il numero più vecchio che possediamo, contenente l’annuncio del IV Carnevale dei ragazzi, una festa che prevede la sfilata dei carri, con tanto di corteo mascherato intorno al paese.
Nel 1985 si contraddistingue per le belle copertine di Enzo Scatragli, disegnate di getto sul primo foglio che gli capita tra le mani nella stanza adibita a redazione e stireria.
 
All’interno compaiono spesso articoli su temi scottanti quali la droga, l’aborto, l’economia, ma c’è spazio anche per articoli semi-seri o ermetici, firmati con fantasiosi pseudonimi (Sero, l’Orso, Gabu, Macchia Nera…). La stampa è affidata alla perizia di Franco Landini.
Il Gruppo Giovani realizza periodicamente un proprio giornalino, intitolato “Vivo”, del quale escono una decina di numeri.
Nel 1992 la redazione del Foglio abbandona le vecchie matrici a cera e il ciclostile e passa alla nuova stampa in Off-set. Tra le nuove rubriche comincia a comparire in ultima pagina il Cruciverba di Luciano Giommoni.
Nel 1996 viene abbandonato il formato originario per passare ad un più agevole A4.
Infine nel 2015 approda anche nel web nel formato PDF a colori, disponibile a tutti per il download.
 

PER SOSTENERE IL FOGLIO
Quanti lo desiderano possono contribuire alle spese per la stampa del notiziario parrocchiale.
L’offerta non è condizione indispensabile per ricevere IL FOGLIO, che resta uno strumento di dialogo al servizio di tutta la Comunità (non solo di quella che frequenta abitualmente).
Chi non ricevesse il giornalino può segnalarlo in parrocchia.