2017

  • 25 anni di Sacerdozio di P. Emanuele

    La Famiglia Parrocchiale del Rivaio partecipa con gioia la ricorrenza dei

    25 ANNI DI SACERDOZIO

    del parroco

    Padre Emanuele Di Mare

     

    Mercoledì 4 ottobre, ore 21

    preghiera e riflessione nel Santuario

     

    Sabato 7 ottobre, ore 19

    S. Messa concelebrata

    seguirà buffet nel Salone Colin

    tutti sono invitati

  • 25° anniv. sacerdozio P. Emanuele

    Meritata e sentita festa per il 25° anniversario di sacerdozio dell'attuale Parroco P. Emanuele di Mare.

    Alla presenza dei familiari venuti dalla terra di origine, la comunita' del Rivaio insieme alla Famiglia Marista, si e' stretta attorno al suo Parroco, prima con una concelebrazione nel santuario del Rivaio e poi con un momento conviviale nel nuovo salone Colin.

    Il risultato...una splendida serata!!!!

     

  • 4 ott. preparazione XXV P. Emanuele

    Solo in te riposa l'anima mia.

    Mercoledì 4 ottobre ore 21 Chiesa del Rivaio.

    Incontro di preghiera in preparazione al XXV anniversario di ordinazione di P. Emanuele

  • 50 anni di sacerdozio per p. LORENZO CURTI

    Tanti ne sono passati dal 18 marzo 1967 quando nella sua Fossano, padre Lorenzo fu ordinato sacerdote nella sua Fossano. Padre Lorenzo è stato festeggiato il giorno 18 nel santuario torinese di Corso Francia, e il 19 nella sua città natale, vicino ai familiari. Molti gli auguri che gli sono pervenuti via Facebook. Anche come comunità parrocchiale del Rivaio, abbiamo fatto pervenire a p. Lorenzo, nostro parroco per due mandati, un messaggio di auguri che è stato letto da p. Mario Castellucci proprio nella celebrazione tenutasi a Fossano.

    LII2 18A Padre Lorenzo, nel suo cinquantesimo di sacerdozio La comunità del Rivaio in Castiglion Fiorentino alla quale hai dedicato per diversi anni le tue energie fisiche e spirituali e le tue doti umane e sacerdotali partecipa alla gioia di questo momento che non appartiene solo a te, ma a tutti quelli che hai incontrato nello svolgere il tuo prezioso ministero sacerdotale. Ti abbiamo avuto come parroco per due volte, la prima dal 1995 al 98 tre anni brevi ma intensi, interrotti perché chiamato ad assumere un incarico importante. Ancora dal 2005 al 2012 sei stato guida sensibile e attenta per i piccoli, i giovani, le famiglie e gli anziani della comunità. Hai condiviso le gioie e le sofferenze di molti e sei stato apprezzato per le tue doti nella più ampia comunità civile e in ambito diocesano. Per quanto ci hai donato, per quanto hai donato a chi ti ha incontrato prima e per quanto donerai ancora ringraziamo con te il Signore che ti ha chiamato a servirlo, preghiamo per il tuo “Sì” di ogni giorno e ti affidiamo alla Beata Vergine delle Grazie del Rivaio, intorno alla quale la tua vocazione sacerdotale è maturata e si è formata negli anni del seminario e si è concretamente espressa nella cura della parrocchia. Ti giunga per questo il nostro abbraccio spirituale che ci auguriamo presto di poterti porgere personalmente.

     

    LII2 19 

     

  • Agenda Aprile-Maggio

    LII2 23
    Triduo per la festa di S. Pierre Chanel
    26 - 27 - 28 Aprile 2017
     
    LII2 21
    Mese di Maggio
    Tutte le sere Rosario alle ore 21, S.P. Chanel
    LII2 20
     
    LII2 25
    Festa dei Campi
    20/21 Maggio
    Benedizione del Lavoro, Ringraziamento per i frutti della terra, La Famiglia Parrocchiale celebra e festeggia a S.Antonino e Cozzano
     
     
  • APPUNTAMENTI AL VILLAGGIO

    Martedì e Dintorni

    martedì 11 luglio - ore 21:15

    GIOCHI A SQUADRE PER RAGAZZI

     

    martedì 18 luglio - ore 21:15

    IL GIOCO DELLA MUSICA - Quiz e divertenti prove musicali per ADULTI E RAGAZZI

     

    mercoledì 19 luglio - ore 21:15

    SKITARRIAMO - HIT dal '67 al 77 - CHITARRE, CANZONI, COCOMERI E COMPAGNIA

     

    sabato 22 lgulio - ore 20

    IL SABATO DEL VILLAGGIO - CENA PRO VILLAGGIO DEL GIOVANE

    VERSO IL 50° - a seguire proiezione di vecchie foto

  • CAMPO ESTIVO GIOVANI 2017

    COREZZO 2017

    CAMPO ESTIVO PER GIOVANI

    RIVAIO - MANCIANO - BROLIO - CASTRONCELLO

    ANNI 2001 - 2002

     

    DAL 23 AL 28 LUGLIO 2017

    NELLA BELLA CORNICE DEL CASENTINO

     

    NON MANCATE!!!

     

    Per ulteriori informazioni: P. Emanuele 0575/658183 - Fabio Luconi 338/8651671

  • Campo LARNIANO WINTER 2017

    larniano01

    larniano02Seconda uscita ufficiale per il “ Gruppo Giovani Rivaio 2016” dopo il campo estivo di Corezzo del luglio scorso.

    Stavolta nei primi giorni di gennaio abbiamo alloggiato a Larniano, poche case poste ai piedi del Pratomagno sopra Poppi ed il suo castello.

    La temperatura fredda di quei giorni non ha agevolato uscite nella montagna ma solo qualche gioco pomeridiano all’aperto, quando il sole decideva di regalarci degli sprazzi di sereno.

    Per il resto le nostre attività sono state effettuate nel grande salone della casa messa a nostra disposizione, ma soprattutto nel piccolo refettorio accanto alla cucina, che aveva il grande pregio di avere un bel focolare in piena attività, riscaldandoci nei nostri momenti di formazione e durante i giochi.

    Da ricordare con molta gioia alcune ore trascorse alla pista di pattinaggio di Soci ove, chi ha voluto, ha potuto dare il meglio di se’ in piroette varie, munito di pattini ai piedi.

    Un ringraziamento particolare va a P. Emanuele e ai cuochi Remo e Clara, ma anche agli stessi ragazzi che hanno rispettato i ritmi giornalieri proposti dagli animatori.

    Un arrivederci quindi all’estate!!!!

     

    Fabio L.

  • CARNEVALE CON I PIU’ PICCOLI

    LII2 29Spesso, ciò di cui abbiamo bisogno sono le cose più semplici...

    Eravamo tutti insieme e questo era ciò che contava.

    Grazie per averci regalato questo carnevale di compagnia e divertimento.

    Elisa Marco Marina e Cielo

  • CENA AL VILLAGGIO

    SABATO 22 LUGLIO - ORE 20

    IL SABATO DEL VILLAGGIO - CENA AL VILLAGGIO DEL GIOVANE

     

    INCONTRO AL 50°

    a seguire proiezione dei vecchie foto per ricordare l'opera di Fr. Eugenio e di tutti i volontari del VdG

     

    antipasto, primo, secondo, dolce

    € 15,00 (bambini € 10,00)

    CAMPO SPORTIVO

     

    prenotazioni entro il 20 luglio

    Alberto 347 7293099 - Paolo 335 6380686 o presso il BAR

  • ESTATE RAGAZZI 2017

    La Parrocchia del Rivaio

    ti aspetta al

    VILLAGGIO DEL GIOVANE

    da lunedì 12 a venerdì 23 giugno 2017

    dalle ore 15 alle ore 19

     

    Si chiede il contributo per l'assicurazione ANSPI e le merende per un totale di 25 Euro

     

    Si richiede la collaborazione dei genitori per la sorveglianza e la merenda, per favore comunicare a Rosa: cell. 348 9009971

  • FESTA DEL PERDONO 2017

    DOMENICA 14 MAGGIO: FESTA DEL PERDONO

    Lisa Angrisano * Alessia Arrigucci * Denise Baldi * Vanessa Baldi * Tomas Bardelli
    Vittoria Bennati * Roberto Berizzi
    Federico Bernardini * Sara Brandi * Linda Cacioli * Damiano Cagnetti
    Morgan Capuano * Matteo Carnevali * Iacopo Carta * Letizia Carta
    Alfonso Danesio * Samuele Falcinelli * Alberto Faralli * Matteo Farini
    Viola Ferreri * Marco Gatta * Cristian Giuffrida
    Martina Giulianini * Pietro Landucci
    Fabio Levantini * Maria Lombardini * Irene Lucani
    Daphne Marchi * Mina Morelli * Chiara Olivelli * Valentino Orazioli
    Michela Pallottolino * Sofia Pallottolino * Mattia Pietropaolo * Laura Polvani
    Alessandro Prestinice * Francesco Prestinice * Francesco Rapieri * Samir Riami
    Michele Rosadini * Angelica Rosi * Matilde Salvietti
    Antonio Sensitivi * Luca Simonelli * Mattia Storti * Matilde Tavanti

     




     

  • Festa della Immacolata Concezione

    Martedì 5, ore 21

    Incontro formativo nel Santuario: La Vergine Madre di Dio agli inizi del Cristianesimo

    Mercoledì 6, ore 21

    Incontro di preghiera nel Santuario: Con Maria lodiamo il Signore

    Giovedì 7, ore 18

    S. Messa di ringraziamento per il 25° di ordinazione di P. Emanuele presieduta dal vescovo S.E. Monsignor Riccardo Fontana (non ci sarà la messa a S.P. Chanel)

    VENERDI' 8, IMMACOLATA CONCEZIONE

    le SS. Messe saranno celebrate tutte nel Santuario del Rivaio, come da orario festivo

    alle ore 21, Cantiamo a Maria - omaggio dei cori del Vicariato all'Immacolata nel Santuario del Rivaio

  • FESTA DELLA MADONNA DELLE GRAZIE

    Rivaio, 5 - 18 Giugno 2017

    Prologo:

    31 Maggio: Chiusura Mese di Maggio
    Processione dalla chiesa di S. P. Chanel
    e collocazione nel loggiato della statua della Madonna.
    Con la partecipazione del Gruppo Storico e Sbandieratori

     

    Prima settimana:

    • Lun. 5, ore 21: Preghiera nel Santuario
    • Mar. 6, ore 21: Preghiera nel Santuario
    • Mer. 7, ore 21: Formazione: MARIA, ICONA DI UN POPOLO IN USCITA Riflessione guidata da Suor Grazia Anna Morelli, Missionaria Marista
    • Gio. 8, ore 21 Preghiera nel Santuario
    • Ven. 9, ore 21 DI SOGNI E DI ALTRE STORIE Concerto Testimonianza del cantautore don Mario Costanzi - Santuario del Rivaio
    • Sab. 10, ore 21 Gara tra gli sbandieratori e i musici - piazza del Comune

     

    Domenica 11

    Tutte le SS. Messe saranno al Santuario della Madonna delle Grazie

    SS. Messe alle ore 8 - 9 - 10 (Con benedizione del Palio) - 11,30 - 19

     

    Seconda settimana:

    • Lun. 12, ore 21 Preghiera nel Santuario, animata dal laicato marista
    • Mar. 13, ore 21 PREGHIERA E OMAGGIO DEI TERZIERI NEL 40° DELLA RIPRESA DELL’ATTIVITÀ RIONALE. Cortile e Santuario
    • Mer. 14, ore 21 Serata giovanissimi: condivisione delle esperienze dei gruppi giovanissimi
    • Gio. 15, ore 21 Preghiera nel Santuario
    • Ven. 16, ore 17:30 Formazione: DON LORENZO MILANI, UN PROFETA PER IL NOSTRO TEMPO. Con Donatella Pagliacci (dir. del Centro Pastorale per la cultura e la scuola), Piero Cantini (ex alunno di Barbiana) e Sergio Angori (docente dell’Università di Siena)
    • Ven 16, ore 21 Tradizionale omaggio delle CORALI POLIFONICHE alla Madonna: la Corale Mariotti ospita i cori di Saione e Santa Maria della Pieve (Arezzo), Laurenziana e Siyahamba (Cortona)
    • Sab. 17, ore 21:15 Preghiera nel Santuario - Concerto della FILARMONICA CASTIGLIONESE - Fuochi Artificiali (23:30)

     

    Domenica 18

    ss. Messe nel Santuario alle ore 8 - 10 - 11,30 - 19

    (Cozzano, 9:00 - S. Antonino, 10:00 - Non ci saranno messe a S. P. Chanel)

    • ore 10: S. Messa con le Autorità e i Rioni. Omaggio dei Rioni alla Madonna e investitura dei fantini
    • ore 11: Benedizione dei cavalli davanti al Santuario e Corteo fino alla Casa Comunale
    • nel pomeriggio: Corteggio storico per le vie del Paese, a cui seguirà la disputa del PALIO DEI RIONI.
    • Al termine: Ringraziamento alla Madonna del Rivaio.

     

     

    Nei giorni della Festa sarà aperta la FIERA DI BENEFICENZA per coltivare la solidarietà.

    GRAZIE al Gruppo Caritas e a quanti collaborano nell’allestimento

  • MARIO COSTANZI...di sogni e di altre storie

    viaggio musicale e testimonianza del cantautore

    venerdì 9 giugno 2017 - ore 21

    Santuario del Rivaio

  • Prime Comunioni 28 Maggio 2017

    PRIME COMUNIONI: 28 Maggio, ore 10:30 - S.P. CHANEL

    Abbate Emanuele
    Avanzati Riccardo
    Badini Emma
    Baldetti Alessio
    Baldi Matteo
    Canzonetta Davide
    Davascio Leonardo
    Donnini Asia
    Falchi Alessia
    Galoppi Simone
    Ghezzi Alessio
    Gironi Iacopo
    Gista Lorenzo
    Giusti Irene
    Golini Federica
    Gudini Sofia
    Guida Alessia
    Lapini Andrea
    Lorenzini Ryan
    Lucci Elisa
    Magi Bernardo
    Mangani Sara
    Mansueto Marco
    Martini Nicola
    Mattesini Giulio
    Mazzieri Annalia
    Milighetti Irene
    Nocentini Agnese
    Nocentini Vittoria
    Ordile Francesca




     

  • RASSEGNA CORALE in onore della MADONNA DELLE GRAZIE

    venerdì 16 giugno - ore 21

    Santuario del Rivaio

    Corale Laurenziana (San Lorenzo di Cortona)

    Schola Cantorum "Saione" (Arezzo)

    Corale "Santa Maria della Pieve" (Arezzo)

    Corale "Siyahamba" (Cortona e Val di Loreto)

    Corale "G. Mariotti" (Castiglion Fiorentino)

  • Restyling Vecchio Salone

    Quasi completato il restyling del vecchio salone: caldo, luminoso, dotato di wi-fi e impianto per videoproiezioni. Grazie al perlinato e ai pannelli fonoassorbenti è stato possibile eliminare il fastidioso rimbombo. Utilizzabile per feste e per incontri di gruppi contenuti, se la gioca alla pari con il nuovo salone.

    Presto saranno risistemati i bagni dell’oratorio dove si registrano delle perdite di acqua. Saranno realizzate una o due docce per consentire l’accoglienza di gruppi di passaggio

  • Settima Santa 2017

    CONFESSIONI

    Mercoledì 12 aprile, ore 19, celebrazione del sacramento della riconciliazione.
    Anche negli altri giorni della Settimana Santa ci sarà in chiesa qualche sacerdote a disposizione, in particolare nella giornata del Sabato Santo.

    VIA CRUCIS PER I BAMBINI DEL CATECHISMO

    Venerdì 14 aprile – ore 9 - fino alla Maestà di Mammi

    TRIDUO PASQUALE 13-14-15 APRILE

    Preghiera delle lodi al mattino - ore 8 - Rivaio

    • Giovedi Santo, ore 18,30 LA CENA DEL SIGNORE
    • Venerdi Santo, ore 18,30 LA PASSIONE DEL SIGNORE
    • Sabato Santo, ore 21,30 VEGLIA PASQUALE

    DOMENICA DI PASQUA 16 APRILE

    SS. MESSE

    • Rivaio: ore 8 - 10 - 19
    • S.P. Chanel: ore 11:30
    • Cozzano: ore 8
    • S. Antonino: ore 10

    LUNEDI' DI PASQUA 17 APRILE

    SS. MESSE

    • Rivaio: ore 8 - 10 - 19
    • S.P. Chanel: ore 8:30
    • Cozzano: ore 9
    • S. Antonino: ore 10

    LII2 9

     

    Il crocefisso in cemento posto sopra l’ingresso del Santuario, è stato rimosso per consentire la ripulitura in vista di una ricollocazione che consenta di valorizzare e meglio apprezzare l’opera opera giovanile dell’artista Enzo Scatragli.

  • Sfidati dalla morte ma non vinti.

    Oggi l’ennesimo funerale, la chiesa di S. Pietro Chanel piena come nelle grandi occasioni, quasi da prima comunione. Dopo Beppe, Enzo anche Luigi si è avviato verso l’eternità. Il nostro cammino di quaresima iniziato il mercoledì delle ceneri ha avuto le sue sfide e le sue prove. La morte prematura di persone care ed eccezionali. Accomunati dalla malattia che li ha consumati in breve tempo. Nel caso di Enzo nemmeno un mese e mezzo. Nemmeno il tempo di fare i conti, di abituarsi, di reagire, di farsene una ragione. Morti che a pelle ci appaiono ingiuste e che sfidano il nostro senso di fede. Morti che lasciano un vuoto incolmabile. Morti che In questo tempo di quaresima sono diventate necessariamente incroci sul nostro cammino o strettoie verso la Pasqua.

    LII2 6Anche noi improvvisamente portati sotto la croce con coloro che hanno visto la morte di Gesù: l’apostolo Giovanni, Maria la madre di Gesù, la sorella di sua madre, Maria madre di Clèopa e Maria di Màgdala. Quanta affinità tra questi ultimi e noi. Sulle nostre labbra saranno affiorate le parole di Marta e Maria che sentiremo nel vangelo della V domenica di quaresima: "Signore, se tu fossi stato qui, mio fratello non sarebbe morto!” (Gv. 11.12). Parole che stanno tra la fede in Gesù e il misterioso senso degli eventi.

    La celebrazione dei funerali che in queste due settimane si sono succedute con una certa frequenza e soprattutto quelli dei giovani amici hanno rappresentato per me e credo per molti di voi una sfida nel cammino verso la passione, morte e resurrezione di Gesù.

    Questa sfida anch’io ho dovuto affrontare e mi sono accorto che ho avuto con me, in questo tempo, benedicendo le vostre famiglie e le vostre case, un qualcosa che mi ricordava che quella sfida è superata. Sto parlando dell’immagine del Crocifisso che abbiamo lasciato nelle famiglie. Anch’io, come voi non mi ero accorto della particolarità di quel crocifisso. A molti di voi ho chiesto cosa ci vedi di particolare in questa immagine? Noti niente di strano? Non manca nulla?

    Tutti con la medesima attenzione di chi cerca “il particolare mancante” in un gioco di enigmistica e dopo un prolungato e infruttuoso silenzio concludevate con dispiacere con un “no”, “niente”.

    E ciò che era più ovvio è diventato difficile da trovare! E poi l’ovvio impediva di esaltare l’eccezionale e il meraviglioso.

    Io come voi davo per scontato che in un crocifisso ci avremmo trovato la sofferenza, le piaghe sanguinanti, i segni di una dolorosa passione. Tanto scontato che i nostri occhi non sono riusciti a notarne l’assenza. Infatti in quell’immagine il corpo di Gesù e privo di piaghe, dipinto in modo perfetto, addirittura, come se fosse luminoso e splendente.

    Ma non è tutto! Non ci siamo accorti del capo reclinato che fissa teneramente l’osservatore, del volto sereno e quasi sorridente, dei piedi inchiodati separatamente quasi ad accennare un passo di danza. Le gemme preziose intorno all’aureola e presenti in varie parti. Particolari questi che si imparano da qualcuno che li ha già scoperti. Nella maggior parte dei casi alla scoperta di questi particolari sul volto di chi avevo davanti ho visto affiorare la sorpresa e ho sentito bisbigliare con meraviglia “è vero! Non l’avevo notato”.

    Se l’autore, che rimane ignoto, ma ben identificata è l’epoca della composizione (XII e XII secolo) sapesse che abbiamo scoperto tali particolari probabilmente si rallegrerebbe in quanto ha raggiunto il suo scopo: farci intravvedere anche nel Cristo crocifisso la gloria di Dio. La luce della resurrezione che si intravvede già nella croce. Ritengo che essermi intrattenuto con molti di voi su ciò, sia stato uno scambiarsi già un annuncio e un augurio semplice e discreto della Pasqua di Gesù.

    LII2 7Ecco allora a riempire i nostri occhi non sono solo più le lacrime e la mestizia che la morte degli amici ha lasciato, i nostri occhi si sono riempiti della gloria di Dio. Quella gloria che Gesù ha cercato di far intravvedere ai discepoli nel cieco nato: "Né lui ha peccato né i suoi genitori, ma è perché in lui siano manifestate le opere di Dio” (Gv. 9.4). A proposito di Lazzaro, poi Gesù ai discepoli dice ancora: "questa malattia non porterà alla morte, ma è per la gloria di Dio, affinché per mezzo di essa il Figlio di Dio venga glorificato" (Gv. 11.4).

    Se non siamo subito stati in grado di intravvedere la Gloria di Dio in un’immagine ricca di segni e particolari immagino quanto sia difficile intravvedere negli eventi, dove la morte sembra regnare, la Gloria di Dio. Nella notte di Pasqua dopo la fine della veglia al Rivaio, faremo in modo che molti di voi possano correre in Collegiata per assistere alla famosa volata. Questa sarà bella, ma rischia di essere uno spettacolo anche se inserita, ma non prevista, nella liturgia attuale. Credo che da tutti i punti di vista, artistico, teologico, liturgico e … quel crocifisso sia ben più della volata. Alzate il capo e guardate in alto sospeso sopra l’altare quel magnifico e meraviglioso Cristo trionfante in Croce. Incrociate quello sguardo radioso e salvifico. Che il Signore possa in questa Pasqua di passione, morte e resurrezione farci intravvedere la nostra resurrezione e la gloria di Dio nella propria vita e nella vita di coloro che ci vivono accanto.

    Buona e Santa Pasqua a tutti
    anche a nome dei confratelli sacerdoti
    della Comunità Marista del Rivaio
    padre Emanuele

  • Un viaggio di quaranta giorni

    Cari amici sono alla vigilia di una partenza. Domani sarò a Bologna per qualche giorno, per partecipare al convegno nazionale di pastorale giovanile che porta il titolo di “la cura e l’attesa”. Mi aspetto di capire e condividere ciò che il convegno si ripropone: costruire il profilo e le competenze dei buoni educatori; come deve essere un ‘buon’ educatore? Un adulto in grado di stare accanto ai ragazzi con la consapevolezza e la preparazione del caso, perché è attorno alla sua preparazione che si gioca l’emergenza educativa”. Spero di tornare arricchito e di arricchire a mia volta coloro che hanno cura dei nostri giovani.

    unviaggiodiquarantagiorniMa non è questa la partenza di quel viaggio di cui alludevo nel titolo. Il viaggio che già dal V secolo i cristiani compivano, prende il nome dalla durata del viaggio, quaranta giorni, da cui “quaresima”. Nel nostro tempo la Chiesa ci fa iniziare questo viaggio con il “mercoledì delle ceneri” e ce lo fa terminare il giovedì santo con la celebrazione “nella cena del Signore”, in cui viene rievocato la lavanda dei piedi fatta da Gesù nell’ultima cena. La Chiesa poi ci lascia sulla soglia per poi aprirci la porta al mistero della Pasqua. Prenderemo come riferimento i quaranta giorni di Gesù trascorsi nel deserto tra le tre grandi tentazioni che sentiremo nel vangelo della I domenica di quaresima. In questo viaggio scandito da sei domeniche in cui riceveremo in parte brani tratti dal vangelo di Matteo e parte da quello di Giovanni. Un cammino a tappe a carattere battesimale, ciò significa che avremo l’opportunità di ritornare alle radici della nostra fede, il nostro battesimo, che anche in età adulta non ha del tutto trasformato la nostra vita e non ha del tutto portato i suoi frutti. Passeremo dal deserto di Giuda delle tentazioni; al Tabor, monte della trasfigurazione; a Sicar, al pozzo con la samaritana; alle vie di Gerusalemme con il cieco nato; a Betania, alla tomba di Lazzaro e infine per le strade di Gerusalemme ad agitare con gioia i nostri rami a Gesù che cavalca un asinello. Vi ho fatto conoscere il percorso e questo potrebbe far diventare il tutto scontato e senza sorprese e come se vi facessi conoscere la trama del film di cui state guardando la replica togliendovi il gusto e la sorpresa. Non è proprio così! Perché questo viaggio è diverso! Questo viaggio lo compie chi lo fa nonostante le tappe siano note. E’ un viaggio! Non è il percorso la parte più importante, ma il mio coinvolgimento, le mie reazioni, ciò che succede dentro di me. Italo Calvino diceva: “Il camminare presuppone che a ogni passo il mondo cambi in qualche suo aspetto e pure che qualcosa cambi in noi”. Un altro grande della letteratura latina ci ricorda: “A che 3 serve viaggiare se tu porti te stesso con te? Bisogna cambiare di anima, non di aria” (Sallustio, Lettere a Lucilio). Allora attendo e spero sin d’ora che questo viaggio ci faccia non turisti o visitatori ma pellegrini. Ho accennato a dei luoghi geografici, ma per chi vorrà compiere un cammino spirituale sono anche luoghi e condizioni interiori, spazi di crescita e di rinascita, occasioni dove ci potremmo incontrare con Dio e con noi stessi. Il deserto potrebbe rimandare al proprio vuoto esistenziale che non può essere accettato e riempito se non accogliendo la parola di Dio. Il monte potrebbe metterci in condizione accorciare le distanze tra me e Dio attraverso la meraviglia. Il pozzo di Sicar potrebbe far emergere e riconoscere le nostre seti e la ricerca del senso delle cose e della vita. Il buio e la cecità ci potrebbe far rendere conto delle stoltezze e delle resistenze nell’accogliere ciò che è vero, oppure rimandarci alle fragilità che ciascuno di noi nasconde e che andrebbero portate alla luce. Betania il luogo dell’amicizia sincera che già fa intravvedere la vittoria sulla morte che ci tiene legati e prigionieri. Gerusalemme luogo contraddittorio: trionfo che introduce alla morte e patibolo che nasconde la vittoria.

    Compiuto questo pellegrinaggio potremo varcare la soglia e vivere il santo triduo pasquale e celebrarlo in pienezza.

    Il primo giorno di questo viaggio non dimentichiamo che ci saranno consegnati con le ceneri tre strumenti preziosi: digiuno, preghiera e carità. Strumenti che da sempre la Chiesa ha affidato ai suoi figli che saranno tanto efficaci quanto coinvolgeranno il cuore non rivestendoli di automatismi e non facendole diventare delle pratiche vuote e non di rado ipocrite.

    Nel augurare a me e a voi un buon cammino di quaresima vi affido un breve racconto. Nel mio essere un internauta a singhiozzo mi sono imbattuto in ciò che il rabbino Abraham Joshua Twersky dice a proposito di come cresce l’aragosta:

    unviaggiodiquarantagiorni aragosta“L’aragosta è un animale morbido e soffice che vive dentro un rigido guscio che non si espande mai. E come fa l’aragosta a crescere? Mentre questa cresce, il guscio diventa sempre più stretto e scomodo, tanto che l’aragosta non può fare altro che liberarsene. Sentendosi sempre più sotto pressione e a disagio, va quindi a nascondersi tra le rocce. Lì, più vulnerabile che mai, lascia andare il vecchio guscio e si adopera per crearne uno nuovo che possa adeguarsi alle sue necessità. Ad un certo punto, continuando a crescere, anche questo guscio diventa stretto e scomodo. Allora, torna sotto alla sua roccia e ripete il processo, ancora e ancora. Lo stimolo che rende possibile la crescita dell’aragosta è la scomodità, il disagio, il dolore. Se l’aragosta potesse fare come facciamo noi, si limiterebbe a cercare una soluzione immediata: una distrazione che possa far sparire il disagio e che la illuda di aver risolto il problema senza averlo realmente affrontato; e così facendo, non si libererebbe mai di quello che non va più bene per lei. Quello che dobbiamo capire è che i momenti di stress sono segnali che ci suggeriscono che è tempo di cambiare e che se usiamo le avversità a nostro favore, possiamo anche noi imparare a crescere attraverso di esse”.

    Mi auguro che questo racconto diventi una metafora che ci metta in cammino con il desiderio di rinascere. Se sentiamo disagio, sofferenze, ferite, peccato e… potrebbe essere arrivato il tempo di riscrivere la nostra storia, lasciarci raggiungere dalla misericordia e dall’amore di Dio.

    Buon cammino di Quaresima

    padre Emanuele

  • Vacanza Estiva in Montagna aperta a tutti

    Margone di Usseglio

    Valli di Lanzo - Alpi Graie Piemonte / 31 Luglio - 6 Agosto 2017

    Lo stile che proponiamo è quello dell'amicizia, della vita insieme e del rispetto degli altri.

    Gli appuntamenti chiave sono le gite pressoché quotidiane in paesi di montagna e trekking d'alta quota.

    Ma la montagna non è solo questo, per chi desidera ci sarà possibilità di fare turismo, di rilassarsi nei boschi, di visitare gli splendidi luoghi turistici della non lontana Torino. Per chi vuole è inoltre possibile organizzarsi per altre attività particolari, come bici da strada, mountain bike, canyoning, conoscenza della flora e fauna, pesca, vie ferrate, enogastronomia, escursioni a cavallo, e tutto ciò che è possibile fare in montagna

    gruppogiovaniPer informazioni rivolgersi a:

    • Antonio 329 8539870
    • Francesca 349 8634325
    • Rosa 348 9009971
    • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    Spesa complessiva 220 € (bambini sotto 12 anni 110 €, sotto i 6 anni gratis

  • VACANZA ESTIVA IN MONTAGNA APERTA A TUTTI

    La Parrocchia della Madonna delle Grazie del Rivaio organizza con Padre Emanuele una vacanza in compagnia nello splendido scenario delle Alpi Graie a Margone di Usseglio, nella Valle di Lanzo, non lontano da Torino.

    LUNEDì 31 LUGLIO - DOMENICA 6 AGOSTO 2017

    presso un ex albergo di montagna, con stanze da 2, 4 e 6 posti per vivere in compagnia una bella esperienza di vacanza, condivisione e di conoscenza.

     

    LA VACANZA E' APERTA A TUTTI,

    gruppi di giovani, famiglie con bambini e anziani.

    Avremo a disposizione le nostre cuoche di fiducia per venire incontro a tutte le esigenze (celiachia, gusti particolari, ecc..)

    ORGANIZZEREMO GITE pressoché quotidiane e TREKKING D'ALTA QUOTA

     

    Possibilità di fare turismo, di rilassarsi nei boschi, di visitare gli splendidi luoghi turistici della non lontana Torino.

    Sarà possibile organizzarsi per attività particolari, come bici da strada, mountain bike, canyonin, conoscenza della flora e fauna, pesca, via ferrate, enogastronomia, escursioni a cavallo e tutto ciò che è possibile fare in montagna.

    NON ULTIMO, TANTO FRESCO PER RIPOSARSI

     

    Sarà possibile organizzarsi anche per soggiorni più brevi.

    POSTI DISPONIBILI FINO AD ESAURIMENTO! VI ASPETTIAMO!

     

    Per informazioni, rivolgersi quanto prima a:

    ANTONIO 329 8539870; FRANCESCA 349 8634325; ROSA 348 9009971; LUCA Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

     

    La spesa complessiva è di 220 € (bambini sotto 12 anni 110 €, sotto i 6 anni gratis) comprendente viaggio, vitto e alloggio.

     

  • Villaggio Rock 2017

    Con l’arrivo della primavera si è messo in moto il gruppo del Villaggio del Giovane per la realizzazione della prossima edizione del VILLAGGIO ROCK.

    Il festival ad INGRESSO LIBEROper il quarto anno porterà la MUSICA DAL VIVO a Castiglion Fiorentino.

    Le richieste di partecipazione pervenute sono state numerosissime e il programma è quasi ultimato.

    002vrock2017 fotoSenza svelare ancora i dettagli possiamo anticipare che, grazie alla buona crescita registrata nelle edizioni precedenti, avremo importanti novità:

    • il festival sarà esteso a 3 giorni: venerdì 30/06, sabato 01/07 e domenica 02/07
    • le band avranno a disposizione un palco più grande e un impianto più performante
    • una strizzatina d’occhio aipiù giovani per la serata di sabato…..ma lasciamo un po’ di suspense…..

    Anche quest’anno avremo il patrocinio ed il supporto del Comune di Castiglion Fiorentino e dell’associazione Proloco, inoltre si stanno mettendo in modo importanti ulteriori collaborazioni che andranno ad impreziosire il nostro festival, tra le quali possiamo già citare l’emittente radiofonica “Radio Italia 5 (che già l’anno scorso ha trasmesso in diretta una serata) e l’associazione culturale ”L’Ulcera del Signor Wilson” ma ci sarà anche altro…..

    L’organizzazione richiede molto impegno, forze ed idee nuove ma la soddisfazione alla fine è tanta ed è un buon momento di aggregazione, amicizia e divertimento.

    Rivolgiamo così a tutti l’invito a partecipare e a farsi avanti per dare il proprio contributo in tempo, manodopera o idee, un invito particolare ai giovani e soprattutto ai giovani musicisti.

    Chi volesse contribuire può scrivere un’email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure contattare Nicola 347 8705869 e Riccardo 349 8735903

    Speriamo di realizzare un bel festival che possa ringiovanire il Villaggio del Giovane e arricchire il nostro paese!

  • VILLAGGIO ROCK 2017

    Per la quarta volta il VILLAGGIO DEL GIOVANE porterà tanta musica dal vivo a Castiglion Fiorentino!

    Non perdete l'occasione.

    Ulteriori informazioni: www.villaggiorock.com

United Kingdom Bookmaker CBETTING claim Paddy Power Bonus from link.